La donna che vorrei incontrare

Raphael, “Woman with a veil (La Donna Velata)”...
Raphael, “Woman with a veil (La Donna Velata)”, painted 1516. Margherita Luti (la Donna Velata) is the same model as his painting, "La Fornarina" (Photo credit: Wikipedia)

Ecco una donna che sa amare per davvero, che non ha paura di scegliere un uomo solo per amore. Stamattina mi sono imbattuto in un messaggio di stato su facebook che ha attirato la mia attenzione. Eccone qui una parte, quella che mi ha colpito di più:

Per la verità io mi sono innamorata di un nullatenente e disoccupato extracomunitario. Ho affrontato da sola un mutuo coi miei soli 800 euro al mese. Mi sono sposata senza parenti nè amici, perchè non erano d'accordo con la mia scelta. Ora viviamo come possiamo, con 1000 sacrifici, visto che il lavoro non si trova, e sta per arrivare il bebè. Va bene così, teniamo duro. Non ci possiamo permettere praticamente nulla. Mutuo, bollette, assicurazione. Poca spesa, quasi da fame.

Che coraggio questa donna eh? Il mio pensiero va a ragazze e genitori, che conosco benissimo, che quando sentono parlare soltanto di extracomunitari rabbrividiscono, figuriamoci se ne sposerebbero uno. Io alcuni anni fa ero fidanzato con una ragazza algerina e volevo anche sposarla. Sapevo a quali e quante difficoltà andavo incontro, compresa la conversione all'Islam resa obbligatoria dalla legge del suo paese. Ma lasciamo perdere la provenienza geografica del partner. Quante donne, o quanti uomini, accetterebbero come partner una persona nullatenente e disoccupata? Non dico che questa persona non debba lavorare per tutta la vita e restare a carico del compagno, o della compagna. Ma quanti accettano di stare con un disoccupato o una disoccupata?

Ho una coppia di amici, oggi marito e moglie, in cui lei per anni ha avuto un lavoro e lui no. E quando andavano al ristorante lei passava sotto il tavolo i soldi al fidanzato per pagare. Oggi lui guadagna più di lei. Io penso che si debba amare una persona per come è, non per la sua posizione sociale o lavorativa o per la sua provenienza geografica. Credo che si debba investire nelle potenzialità del proprio uomo, o della propria donna, e farlo sentire amato, o amata. Così può davvero succedere di tutto.

Enhanced by Zemanta
Print Friendly

Rispondi