Vai al contenuto

Il leone di San Cosimo alla Festa delle storie a Mesagne

Locandina
La locandina dell'evento

Dopodomani, sabato 14 settembre, presenterò il mio primo racconto teatrale Il leone di San Cosimo alla Festa delle storie a Mesagne (Br). L'appuntamento è per le ore 19 presso il frantoio ipogeo in via Eugenio Santa Cesaria, 17, sotto il Palazzo Guarini. Questo lavoro, ancora in fase di studio, è stato partorito all’interno del laboratorio di narrazione di Memoria Minerale a Mesagne tenuto da Francesco Niccolini tra Marzo e Aprile 2013. Si avvale della regia di Fabrizio Pugliese ed è un testo semi-autobiografico: per una parte è ricostruzione di un periodo della mia infanzia, per l’altra parte segue i fili della fantasia.

La storia, narrata in prima persona, parla di un bambino tra l’asilo e il primo anno di scuola che trascorre gran parte del suo tempo libero sul santuario di San Cosimo alla Macchia di Oria, in provincia di Brindisi, dove i suoi genitori gestiscono tra il 1977 e il 1980 un piccolo distributore di carburanti. Difende tutto il santuario che sente come suo territorio immaginandosi ora un Sandokan che invece che essere re delle tigri è re dei leoni, che il bambino ama di più, e ora una sorta di sceriffo-cowboy sul set di Alla conquista del west. Un giorno però scopre tramite lo sfratto che viene intimato alla sua famiglia che la vera minaccia non viene dai pellegrini che frequentano quel posto ma dal vescovo, che ne è proprietario, e da due uomini in affari con lui: il direttore del mercato e il venditore monopolista delle candele. Il santuario diventa, allora, il microcosmo dove si riflettono vicende molto più grandi, come ad esempio, la guerra fredda che in qualche modo rientra nel flusso delle vicende.

La Festa delle storie è una tre giorni per raccontare Mesagne, le sue tradizioni, la sua cultura, i suoi abitanti. Si svolgerà nel centro storico del paese dal 13 al 15 settembre e rientra tra le iniziative del progetto “Memoria Minerale”, sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD nell’ambito degli interventi per la tutela e valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale.
Previsto un bglietto/contributo di € 1,00 per i racconti. Posti limitati e prenotazione obbligatoria presso infopoint alla Banca Cittadina della Memoria in Via Castello 20 durante il Festival oppure botteghino della Residenza Teatrale Mesagne: 331 3477311. L’intero incasso sarà devoluto al Banco Alimentare dell’AUSER Mesagne.

Seguitela anche su questo blog e su twitter con l'hashtag #mistaacuore. Ci saranno aggiornamenti live da parte mia.

Enhanced by Zemanta
Print Friendly

Rispondi