Il naturalismo non si falsifica, si costruisce

Italiano: Deposizione (particolare 2) Caravagg...
Deposizione (particolare 2) Caravaggio: Vaticano, Pinacoteca Vaticana (Photo credit: Wikipedia)

In questo blog sto dedicando molta attenzione al ciclo di lezioni-spettacolo di Dario Fo e Franca Rame sulla storia dell'arte. Sono in corso più iniziative di cui potete sapere di più nel post L'arte secondo Fo, terzo Vitale. Una di queste è la sintesi della puntata per chi non ha potuto vederla o vuole rileggerne o rivederne dei passaggi. Ad esempio è disponibile quella su Picasso.

Oggi, però, visto che su Il Fatto Quotidiano è già presente un ottimo ed esaustivo riassunto vi rimando ad esso. Preferisco approfittare della vostra attenzione per parlare, invece, di uno dei temi toccati da Dario Fo, quello del realismo. Lo si ritrova durante la spiegazione della Deposizione nel sepolcro. In esso il Merisi utilizza una serie di espedienti come piani mobili, spostamenti dei punti di fuga, geometrie. Il risultato è quello di una grande umanità, di un eccezionale naturalismo, di una morbidezza e spontaneità.Tutto questo però va costruito. Vale la pena rileggere queste parole dette da Dario Fo durante lo spettacolo:

Noi pensiamo sempre al realismo come copia del naturale. Ecco l'equivoco per cui la verità è riuscire a falsificare abilmente la realtà. No: in Caravaggio l'espressione drammatica non si realizza solo interpretando il reale, ma con il supporto determinante della geometria e della dinamica.

Caravaggio è da considerarsi come un maestro di riferimento per arti come il cinema e il teatro. Questa è una grande lezione per i registi di ogni tempo e latitudine. Per me, poi, è ancora più chiaro dopo aver frequentato per un po' di tempo un regista come Enzo Toma che nella sua vita precedente al teatro ha fatto proprio il geometra. Perciò nella distribuzione degli spazi, nelle linee di forza, negli sviluppi delle scene ho potuto verificare quanto siano importanti certi limiti che aiutano la natura a svilupparsi in senso artistico.

Se pensate che questa lezione sia importante condividetela su Twitter.

Il naturalismo non si falsifica, si costruisce. Parola di Caravaggio e Dario Fo:… Condividi il Tweet
Print Friendly

Rispondi