Vai al contenuto

2

Giuseppe Vitale -  bidello
Giuseppe Vitale nei panni del bidello Mario Carrisi nella serie tv Tutta la musica del cuore.

Si annuncia come un grande appuntamento soprattutto con la musica quello con la serie tv Tutta la musica del cuore in onda da domenica 3 febbraio su Rai Uno in prima serata. La musica in questione è per lo più quella classica che i bravi musicisti e attori eseguono all'interno del conservatorio, al centro delle vicende che si dipanano nelle sei puntate. Per l'occasione Paolo Vivaldi, autore delle musiche, ha scelto come tema conduttore una sonata di Bach che ben si sposa con le atmosfere suggerite da immagini e situazioni nelle quali la questione generale della corruzione nella scuola è declinata con leggerezza. Intorno alla musica ruotano dunque i buoni e i cattivi di questa storia. I primi sono capitanati dal boss Francesco Santopirro (Fabrizio Traversa) e dal suo protetto, il direttore Marra (Antonio Stornaiolo). I secondi dall'ispettrice inviata dal ministero (Francesca Cavallin) e dal maestro concertatore (Johannes Brandrup).

...continua a leggere "La musica silenziosa del bidello Carrisi"

Ultima modifica il 29 luglio 2016 alle 14:06

English: Albert Einstein. Français : Portrait ...
Albert Einstein. (Photo credit: Wikipedia).

Ieri ho letto per caso un breve testo di Albert Einstein sulla crisi, che pubblicò nel 1934 nel suo libro divulgativo Il mondo come io lo vedo

Da un rapido giro in rete mi sono accorto che è un testo molto citato e anche su youtube ci sono molte proposte di lettura, ahimè però improponibili.  Ho deciso di riportarvi pezzo per pezzo questo noto brano. E ad ogni pezzo inserirò un mio commento per provare a declinare nelle più varie direzioni il suo discorso e provare a fare alcuni parallelismi che mi auguro saranno illuminanti. Albert, ne sono sicuro, avrebbe premiato per lo meno il tentativo 😉

...continua a leggere "La crisi, Einstein e il talento"

1

Locandina Improgames
Locandina Improgames al Settenote di Brindisi.

Si gioca con l'improvvisazione teatrale e quindi con il pubblico Sabato sera a Brindisi. Gli avventori del Ristopub Settenote potranno divertirsi, infatti, a dare titoli, idee e ogni sorta di altra indicazione utile ai giocattori di Improvvisart per una serie di giochi d'improvvisazione teatrale.  Prenderanno quindi vita cartoline di luoghi sconosciuti, storie improbabili, personaggi divertenti e surreali e tanto altro.  Si può vedere la stessa scena-comica in più di 100 stili differenti (dal Western a C.S.I, dagli Antichi Romani a Tarantino e tantissimi altri): si possono rivedere fiabe famose in dialetti improbabili ma anche sentir parlare un qualsiasi oggetto del suo “dramma quotidiano”. Che dite? Ce n'è abbastanza per incuriosirsi e passare una serata che non è la solita serata al pub il sabato sera. Sono proprio contento di far parte  della squadra degli Amatori della Scuola Nazionale di Improvvisazione Teatrale di Lecce. E sabato sera vi aspetto amici. Anche per l'ospite d'eccezione: Massimo Ceccovecchi da Roma, attore professionista del circuito nazionale Improteatro, nonché finalista di ITALIA'S GOT TALENT 2012.

“Settenote Restaurant&grill”, piazza Dante Alighieri 8 – Brindisi.
Inizio spettacolo ore 21:30
Info e prenotazioni: 389 61.62.750

Enhanced by Zemanta

Vatican PM2
Vatican PM2 (Photo credit: Wikipedia)

Buon dio fa' che io affronti questa giornata libero da quelle buone intenzioni che riempiono le borse delle dame di carità e che svuotano il loro cuore. Tienimi lontano da ogni pio intento di cui non solo è lastricata la via dell'inferno ma che portarono Lucifero a voler essere il migliore di tutti senza capire che la vera luce parte da dentro, non è esterna ed appariscente.

Fa'che io oggi compia il mio lavoro quieto e che non faccia niente di più e niente di meno. Aiutami a non essere pigro ma anche a non strafare. Aiutami a capire che il di più non solo è uno spreco ma anche un ingiustizia. Per questo spero di imparare a dare di più a chi ha di meno, perché davvero siamo tutti uguali.

Ispira non solo i miei gesti ma anche le mie parole. Mettimi al riparo dall'abuso della retorica e da certe parole che uccidono molto di più delle armi. Frena la mia lingua e insegnami la buona retorica: quella del sì e quella del no, con trasparenza e franchezza.

Aiutami a non chiederti nulla di più, tanto non potresti. Aiutami a capire che la preghiera non è la lista dei desideri che ti presentiamo per una vita che per lo più è ingrata. Ma piuttosto è la ricerca di te, buon dio. Una ricerca che poi non è tanto difficile. Perché non è la compagnia dei baciapile e dei lecca culo che tu ami. Io qualche volta, sai, ti ho anche visto. Eri piccolo e portavi uno zaino pieno di libri e di moniti ma anche di buone notizie. Eri un padre comboniano. Altre volte eri un barbone a Via della Conciliazione, ultimo tra papi e cardinali. Altre volte ancora ti ho visto arrivare con i barconi dall'Africa e alcune volte sei morto tra le onde.

Io sono più ricco e potente di te, scusami se troppo spesso dimentico che sono io che devo rimuovere gli ostacoli dalla strada della vita.

Enhanced by Zemanta

1

Gli scafisti del calcio
Gli scafisti del calcio. Giuseppe Vitale è il primo a destra.

Lo "scafista del calcio". Questo è il ruolo che interpreto nel film Il sole dentro, di recente trasmesso al cinema. Oggi ne hanno parlato a TG2 Dribbling in un ampio servizio che vi ripropongo qui sotto. Buona visione.

[field name=iframe]

 

7

Ian McKellen as Gandalf in Peter Jackson's liv...
Ian McKellen as Gandalf in Peter Jackson's live-action version of The Lord of the Rings. (Photo credit: Wikipedia)

Tanto tempo fa in Persia viveva un sovrano conosciuto con il nome di Yunàn. Questi possedeva un'immensa fortuna e un potente esercito di guerrieri, ma portava su di sé i segni della lebbra. Furono interpellati tutti i medici e i saggi del regno che cercarono di curarlo con medicamenti tremendi che spesso gli provocavano le più atroci sofferenze. Senza alcun risultato, anzi la malattia avanzava. Finché non giunse a corte il venerando saggio Rubbàn che lo curò non solo senza sofferenze ma addirittura facendolo divertire e giocare sulla pubblica piazza con lo scettro con cui colpiva una palla. Il re guarì e il saggio ricevette grandi riconoscimenti.

È la prima parte del racconto Il visir Yunàn e il saggio Rubbàn de Le mille e una notte. Lo prendo a prestito per raccontarvi, in breve, la mia ultima guarigione, che è andata pressapoco allo stesso modo.

...continua a leggere "Storia della mia guarigione dalla confusione"