Vai al contenuto

Ultima modifica il 27 settembre 2016 alle 15:00

Teatro di Torre S. S.
Il teatro comunale di Torre Santa Susanna.

Stamattina sono andato a curiosare alla conferenza stampa di presentazione della stagione di prosa 2014-2015 del teatro comunale di Torre Santa Susanna. Vi sono andato con piacere perché ho uno speciale legame di affetto con quel teatro dopo averlo frequentato grazie al progetto dei Teatri Abitati, un'esperienza straordinaria con gli amici Enzo Toma e Gino Cesaria, durante la quale presero piede importanti progetti come quello dedicato al Moby Dick, un Macbeth tutto elisabettiano, un reading sul mondo dei Sikh. Proprio Gino Cesaria figura come direttore artistico del teatro. Perciò a lui e ai torresi tutti vanno i miei migliori auguri per vivere al meglio quelle "Emozioni da teatro" (questo il titolo della rassegna) che il programma stagionale promette.

...continua a leggere "Emozioni da teatro"

Ultima modifica il 5 ottobre 2016 alle 14:01

Sul set di L'età d'oro.
Sul set di L'età d'oro, il nuovo film di Emanuela Piovano.

Una nuova esperienza cinematografica è alle mie spalle un po' come l'età d'oro, di cui magari spesso abbiamo nostalgia. Proprio L'età d'oro è il titolo del film a cui ho preso parte a Monopoli, dove sono in corso le riprese fino al 20 dicembre. In questo nuovo lavoro sono il guardaspalle, o bodyguard se preferite, di Bruno, un magistrato interpretato da Giulio Scarpati. Gli altri interpreti principali sono Laura Morante,Dil Gabriele De ll’Aiera, Eugenia Costantini, Pietro De Silva, Gigio Alberti, Giselda Volodi. La regia è di Emanuela Piovano.

...continua a leggere "Polvere d’oro"

Copia di letturaMese di relazioni, di ricordi, di preghiere questo di Novembre in cui commemoriamo le persone che non sono più tra noi. Per me al lungo elenco delle visite al cimitero quest'anno si aggiunge mia madre, che purtroppo l'undici settembre scorso ci ha dovuto lasciare, suo malgrado. Lei che diciassette anni or sono aveva perso un figlio, mio fratello, per un incidente stradale. E che ogni giorno ricordava e cercava nei suoi pensieri, nei suoi desideri, nelle sue azioni. Aveva molte domande sulla vita dopo la morte mia mamma Benedetta e nel tempo ha nutrito così tanto la sua fede che è andata via convinta di poter riabbracciare il suo prediletto Mimmo, sua mamma, sua nonna, tutti i suoi cari defunti. Sebbene volesse riabbracciarli un po' più in là.

...continua a leggere "La mamma errante"