Vai al contenuto

giuseppe_giullareIl 18 agosto torna Mistero Salentino, il mio spettacolo di storie di santi, di matti e di gatti al Fuorirotta di Campomarino di Maruggio. Sono sempre contento ogni volta che le racconto perché sono vive, godono di una forza, queste storie, che si rinnova in ogni occasione. Questo dipende dal fatto che si tratta di cunti e culacchi appartenenti alla nostra tradizione che si sono tramandate di bocca in bocca, di orecchio in orecchio, di corpo in corpo. Alcune di esse me le raccontava mia nonna Mimina, altre come Guerin Meschino e Recchi di ciucciu le devo a degli amici che a loro volta ne sono eredi, altre ancora le ho trovate su pubblicazioni online o in libreria. Magari sono state dimenticate, magari non si conoscono più e allora grande è la mia responsabilità nel ridare loro la possibilità di far parte ancora del nostro quotidiano, in un'epoca in cui ben altri divertimenti ci intrattengono. Esse però continuano a divertirci in un modo ignoto ai più. Il segreto sta nei suoni, spesso onomatopeici, di cui sono fatte. Non appena iniziano a propagarsi sotto forma di parole appartenenti ai dialetti dell'alto salento tanta è la meraviglia di grandi e piccini che non si aspettano di essere coinvolti in un concerto vero e proprio, anche se non c'è musica. Qualcosa di analogo succedeva ai tarantati che non riuscivano ad essere curati dai musicisti, che non trovavano il ritmo. La loro cura consisteva nelle tiritere, nei culacchi e nei cunti veri e propri che facevano nella cappella di Santu Paulu a Galatina.

...continua a leggere "Sono l’Uomo Ragno dei racconti"

PHP elephant
Foto di Manuel Baldassarri.

Al posto del tuo sito web compare l'Internal Server Error? Lo hai realizzato con WordPress? Il problema potrebbe essere che è rimasta settata una vecchia versione di PHP: il linguaggio di programmazione necessario per le pagine dinamiche. Almeno questo è quello che è successo a me. Ho scaricato e installato, alcuni giorni fa, in questo blog l'aggiornamento 4.2.4 di WordPress. Da quel momento al suo posto è comparso il fatidico errore 500. Ho allora provveduto a ripristinare i permessi. Ma questo non ha risolto il problema. Ho quindi aperto un ticket con l'assistenza tecnica del server Aruba. Nella risposta mi hanno fatto notare che non avevo aggiornato la versione del PHP: ero rimasto alla 5.2.x che non è più supportata, almeno dal mio server. L'ho quindi aggiornata e il mio sito web è tornato subito online.

Ecco qui di seguito la procedura se siete incappati nella mia stessa difficoltà:

  1. Collegarsi al pannello di controllo del server e inserire le credenziali;
  2. Cliccare su "Linux Hosting Control Panel";
  3. Cliccare sulla linguetta "Strumenti e Impostazioni";
  4. Cliccare sulla scheda "Scelta della versione PHP";
  5. Verificare qual è la versione selezionata e nel caso cambiarla.

Fatemi sapere se avete avuto lo stesso errore e come ve la siete cavata. Può essere utile ai negati come me.