Vai al contenuto

3

Ultima modifica il 1 maggio 2018 alle 17:27

1

Father and son surf lesson in Morro Bay, CA

Guest Post di Manlio Castronuovo, consulente marketing della Partner.

Quando nel lontano 1995 effettuai il primo collegamento ad internet con lo storico provider Video On Line ammetto di aver provato un senso di frustrazione. Dopo intere giornate passate a provare a configurare il modem PCMCIA del mio portatile ed innumerevoli tentativi di connessione accompagnati dal sibilante suono della trasmissione dati (una specie di AfterGlow della tecnologia delle comunicazioni oggi riascoltabile utilizzando il fax) ero finalmente sulla home page di Video On Line… “e adesso che ci faccio?”.

In effetti, oltre al portale del provider non c’era molto altro. All’incirca 650.000 pagine web in tutto il mondo ed il concetto stesso di ricerca su web era agli albori: ricordo che i due strumenti per la ricerca, nati da pochissimo, erano WebCrawler (un motore di ricerca che inventò il concetto di indicizzazione delle pagine web) e Lycos un motore-portale (predecessore di Yahoo e tanti altri).

Di contenuti italiani ce n’erano davvero pochi e, soprattutto, in ambito aziendale la si riteneva fosse l’ultima moda per giovani smanettoni che avevano del tempo da perdere.

Capii che quella semplicità di presentazione delle informazioni, quella facilità di accedervi da qualsiasi parte del mondo e quella immediatezza nella fruizione dei contenuti avrebbero rivoluzionato il modo delle aziende di pensare al mercato e quindi di programmare il proprio marketing.

...continua a leggere "Il papà del web marketing: il marketing"

Questo è un guest post. Anche tu, se vuoi, puoi scrivere un tuo articolo per questo blog.

Ultima modifica il 6 febbraio 2017 alle 12:45

Coca Cola a Francavilla
Una piccola folla che si appresta ad approfittare del dono delle bottiglie di Coca Cola.

C'era qualcosa di rosso ieri per Francavilla Fontana, in provincia di Brindisi. E non era sangue. E nemmeno una manifestazione nostalgica. Per tutta la giornata la Coca Cola ha distribuito bottiglie per strada, gratis. Potete immaginare la calca, soprattutto di adolescenti, che si è formata. La multinazionale è giunta in forze nella cittadina con numerosi furgoni che oltre al marchio-logo riportavano il claim "Mangia con me". Ecco un breve video su quel che è successo nel pomeriggio sul viale che porta alla stazione.

...continua a leggere "Le storie di #mangiamoinsieme by Coca Cola"

1

Ultima modifica il 9 aprile 2013 alle 15:15

Social Media Information Overload
Social Media Information Overload. Di Mark Smiciklas.

E se ricominciassimo, dopo le ferie, con una dieta da overload informativo? Per intenderci è il sovraccarico di informazioni che ci fotte l'attenzione: non sappiamo a chi darla, ci distraiamo in continuazione con mille cose da fare nello stesso tempo (multitasking). Dopo un po' di ore ci si chiede: ma che diamine ho fatto? Ho davvero realizzato i compiti che mi preffisati oppure ho girovagato tra Youtube, Facebook, blog, gossip, ecc.? E se cominciassimo a seguire meno persone su twitter? E se sfoltissimo gli amici su Facebook? Quali ne sarebbero gli effetti? Abbiamo sentito predicare che dobbiamo sempre crescere ed aumentare: i centimetri, il PIL, il numero di amici su Facebook. E se invece cominciassimo a tagliare, a decurtare, a stare meno ore online, a consultare di meno blog e siti web? Che ne sarebbe di noi? Non so voi, ma io da qualche tempo ho cominciato a:

  • diminuire i blog che leggo;
  • cancellare contatti su Facebook a cui nulla mi lega e che non destano più la mia curiosità;
  • selezionare con sempre maggior cura i profili da seguire su Twitter;
  • cancellare alcune voci di google alert ormai per me desuete;
  • cancellarmi dai gruppi di Facebook che non suscitano in me interesse.

...continua a leggere "Dopo le ferie tutti a dieta da overload"

10

Facebook sta diventando proverbiale per i suoi continui mutamenti spesso non graditi e per le sue frequenti manutenzioni. Per un social network che ha più di 750 milioni di utenti attivi secondo statistiche ufficiali. Ogni tanto accade che però per un periodo di tempo più o meno lungo qualcosa non funzioni. Questo pomeriggio molti utenti lamentano la scomparsa del pulsante per pubblicare i link. Niente paura, Facebook permette comunque di pubblicare e diffondere dei link. Forse questo aggiornamento potrebbe essere definitivo perché Facebook prende in automatico i link. Solo che al momento c'è l'inelegante aspetto che riguarda la comparsa del testo del link. Ma come fare a pubblicare un link ora? Vi spiego come.

riquadro di pubblicazione
Riquadro di pubblicazione per gli utenti così come appare ad alcuni di essi il 3 settembre 2011.

Per prima cosa occorre andare al riquadro di pubblicazione e fare click su "Aggiorna stato" come se dovessimo scrivere un qualunque messaggio di stato.

Iniziamo a scrivere dentro il riquadro inserendo in testa o in coda, come meglio ci pare il link che ci interessa inserire. Spesso però questi link sono molto lunghi e non è molto elegante presentarli così in tutta la loro lunghezza. Una volta inserito Facebook prende in automatico il link e quindi potete anche cancellarlo così non compare il testo. A volte però non funziona. Oppure potete accorciare il link. Come fare?

Bit.ly
Bit.ly, uno dei miglior servizi per accorciare i link.

Andate su uno dei tanti servizi che vi permettono di accorciare i link, meglio se bit.ly che è il più completo. Una volta fatto l'accesso, che potete fare anche tramite facebook o twitter con gli appositi pulsanti presenti, incollate il link che volete accorciare nel riquadro più grande. Bit.ly ve lo accorcerà: lo troverete sotto dove dice "Shorten link". Copiatelo.

Riquadro di pubblicazione di facebook con link.
Riquadro di pubblicazione di facebook con link.

Ora non vi resta che inserire il link nel riquadro di aggiornamento di Facebook con o senza messaggio di stato (meglio se con). Cliccate su "Pubblica" e il gioco è fatto.

Fatemi sapere nei commenti se vi sono stato utile e se avete osservazioni.

1

Ultima modifica il 1 dicembre 2011 alle 10:50

riquadro aggiornamenti di facebook
Il riquadro degli aggiornamenti di Facebook

Dalle 18 circa di oggi 28 agosto 2011, Facebook presenta una delle sue innumerevoli novità: il riquadro degli aggiornamenti. Lo si può trovare nella colonna di destra e restituisce in tempo reale le attività dei nostri amici: notifiche di chi si collega in quel momento, chi stringe amicizia con chi, i like dei nostri contatti, tag delle foto ecc. Passandoci sopra con il mouse si ha un'anteprima dell'attività mentre cliccandoci si interagisce con essa: chat se uno si è appena collegato, la foto di chi è stato taggato, il link su cui qualcuno ha cliccato su "mi piace" ecc. Sembrerebbe una novità ma in realtà il real time c'era già su Facebook tempo fa, salvo essere stato archiviato. Solo che era nel corpo centrale dove oggi troviamo le notizie più popolari o quelle recenti. E' ovvio che se avete pochi amici è un riquadro statico. Se ne avete molti scorre in continuazione. A cosa dobbiamo questo improvviso ritorno, in un periodo tra l'altro dove google invece l'ha messo da parte? Una delle tante mosse per prevenire in anticipo le mosse di Google+? Io ne sentivo un po' la mancanza perché dopo essermi collegato e aver dato un'occhiata a tutte le notizie qualche volta ricarico la pagina per vedere gli ultimi aggiornamenti, e voi?

Aggiornamento delle 22 e 28: a me e ad altri utenti il riquadro degli aggiornamenti non compare più.

Aggiornamento del 1 dicembre 2011, ore 10 e 50: ho disinstallato questo news ticker perché avendo tanti contatti era un flusso continuo che mi distrae e mi infastidisce. Se anche voi volete eliminarlo seguite il post Come eliminare il Ticker di FB.