Vai al contenuto

Le migliori ragioni per partecipare alla cena-spettacolo

L'appuntamento

Si preannuncia come un appuntamento di sicuro successo, di grande apprezzamento e che sta destando molte aspettative nella cittadina dove si svolgerà: Oria, perla del Salento con i suoi colli, il suo castello, la cattedrale e tanto altro ancora. Sto parlando della Serata Home Theatre & Restaurant che si svolgerà sabato 1 dicembre 2018 alle ore 20. Si tratta, in parte, di una cena preparata da una homer, dalla proprietaria di casa che accoglierà, intrattenerà e servirà gli ospiti assieme alla sua mini-squadra. Il menu lo potete leggere nel precedente post sull'argomento. Per l'altra parte c'è uno spettacolo riservato ai pochi, intimi, partecipanti che condivideranno con noi questo particolare e prezioso momento. Infatti ci sarà un mio show teatrale, di teatro a domicilio possiamo dire, e l'accompagnamento musicale del maestro Paolo Carone (pianoforte e voce).  Penso di far cosa molto gradita a chi ci sta chiedendo informazioni e ulteriori dettagli se pubblico qui di seguito i cinque principali motivi per partecipare, per stare con noi e vivere una serata unica nel suo genere. ...continua a leggere "Serata Home Theatre & Restaurant: cinque importanti motivi per esserci"

Ultima modifica il 26 novembre 2018 alle 15:11

Serata Home Theatre & Restaurant

Home Theatre & Restaurant

Hai sempre sognato di assaporare buone pietanze a cena con buon vino, una buona compagnia, della musica al pianoforte e di assistere nello stesso luogo ad un mini-spettacolo di racconti della tradizione? Magari in una location dove prima o dopo la cena puoi fare due passi nel centro storico di una bella cittadina del Salento? E magari ancora accolto da una padrona di casa che ti mette a tuo agio, che conversa con te, oltre che con gli altri, mentre ti serve cibi deliziosi? Ebbene il momento per tutto questo è arrivato. Questa signora si chiama Angela ed è una mia amica e insieme abbiamo organizzato una cena-spettacolo: un evento di home restaurant abbinato ad uno spettacolo teatrale e con l'accompagnamento di musiche eseguite al pianoforte dal maestro Paolo Carone. L'evento si terrà ad Oria (Br), luogo in cui potrai visitare l'incantevole cattedrale, il ghetto degli ebrei, le sue chiese e i suoi palazzi.

Con Angela condividiamo la stessa passione per gli eventi fatti con cura, anche in piccolo, e per l'accoglienza delle persone e l'interazione con loro. Alla ricerca delle migliori formule per riuscire nei nostri intenti abbiamo messo insieme l'Home Restaurant, fenomeno che riguarda il ristorante in casa, e il Teatro a Domicilio, cioè la tendenza a fare spettacoli in appartamenti e case private. L'effetto, ne siamo sicuri, è un buon matrimonio, una buona sinestesia: "piatti che raccontano, storie da assaporare".

L'evento si terrà il 1 Dicembre 2018, dalle 20 in poi, in via XXIV Maggio 15b, affianco al b&B Il Cerchio d'acqua. Prenotazione obbligatoria entro giovedì 29 novembre fino a un massimo di 25 posti. Abbiamo già diverse prenotazioni. Assicurati subito il posto per te e i tuoi familiari o amici: chiama ora Angela al  392 024 4627.

Il menu che Angela sta preparando è così composto:

ANTIPASTI
Assagini di pettole
Cicoriella selvatica alla poverella
Tagliere di salumi
Crudite di mare
Alici marinate al pompelmo con ricotta di bufala e cavolo nero fritto

PRIMO
Paccheri al profumo di mare con tonno, scampi, gamberi, zenzero e limone

SECONDO
Filetto di sarago sul letto di patate e rape
Tagliere di formaggi

DESSERT
Tiramisù di Anna
Sporca musi

Per il vino ci siamo rivolti ad un'autentica star della tavola, il Rose del Sud (I.G.P. Salento Primitivo) dal colore corallo intenso dei vigneti e cantine Antico Palmento in Manduria. Si tratta di un vino che "all’olfatto esprime i tratti tipici del
vitigno con sentori floreali e di frutti freschi mediterranei" come dice la sua scheda tecnica  che puoi scaricare e leggere. Ci onora molto la collaborazione con Antico Palmento in Manduria, azienda a conduzione familiare che  coltiva passioni, esattamente come Angela ed io.

Per conoscere ulteriori dettagli puoi scaricare la presentazione in pdf. Per saperne di più sullo spettacolo, inoltre, puoi visitare la pagina ad esso dedicata.

Inoltre il maestro Paolo Carone eseguirà al pianoforte e con la sua voce brani di Charleston (sia americano sia italiano), Blues e Jazz.

Qui di seguito, invece, puoi vedere uno dei cunti della serata.

Ora tocca a te fare la tua parte in tutto ciò, una parte fondamentale, con la tua curiosità, la tua voglia di stare tra amici e conversare, le tue passioni per la buona cucina, il teatro, la buona musica, i bei posti da visitare: chiama ora Angela al 392 0244627. Accettiamo prenotazioni solo fino a giovedì 29.

Voci a Francavilla
Il gruppo delle Voci durante il debutto a Francavilla Fontana.

Una volta andai a teatro con un amico che non ci era mai stato. Era preoccupato perché non aveva mai visto uno spettacolo di prosa. Era stato spettatore di un concerto di musica lirica e aveva notato che c'erano alcuni rituali da osservare: vestirsi in un certo modo, applaudire in momenti precisi, ecc. Perciò mi chiese come doveva comportarsi, che regole c'erano da rispettare. Non voleva fare brutta figura, al suo debutto da ospite per la prima volta nella casa teatrale. I suoi timori erano quelli di battere le mani fuori tempo, di lasciare la sala anzitempo, ecc. Questo accade a tutti quelli che si recano in un posto in cui non sono mai stati. Ma succede anche a coloro che pur essendo già stati in un luogo, assistono a qualcosa di diverso, a un evento nuovo. C'è chi si abbandona alla curiosità e perciò vi si immerge senza nessuna difficoltà.  C'è, chi, invece resta ad osservare a lungo cercando di carpirne i meccanismi. C'è chi, addirittura, non è lieto per le novità e preferisce starsene a casa.  C'è chi, infine, fa delle ricerche per saperne qualcosa almeno, prima che lo spettacolo abbia inizio. Ed è per questi ultimi che scrivo una breve guida per sapere come muoversi all'interno di questa nuova creatura del teatro che è Voci nella Notte, che sarà replicato il 9 Ottobre 2015 a Francavilla Fontana. Così da poterne approfittare al meglio.

...continua a leggere "Le regole di Voci nella Notte"

 

People in conversationAlle volte invece di aspettare chissà quale chiamata è bene creare un progetto e chiamare dei partner a collaborare. Se Maometto non va alla montagna vi tocca rimboccarvi le maniche. Si tratta del ribaltamento della situazione: siate voi ad organizzare invece di aspettare di essere coinvolti in qualcosa. Fate in modo che le persone decidano e facciano a gara per esserci. Create, quindi, un gran bel progetto che tutti ammirano e del quale viene voglia di parlarne. Questo richiederà molto tempo ed energie ma è il prezzo da pagare per creare qualcosa di straordinario e coinvolgente. E non abbiate paura di parlarne subito e apertamente. Dimenticate ogni timore che vi copino. Nessuno potrà mai fare qualcosa così come lo fate voi, con le vostre idee, il vostro taglio, il vostro savoir faire. Sono queste doti, infatti, che gli altri apprezzeranno e che li spingerà a cercare di collaborare con voi. vi dirò di più: siate voi stessi a copiare e migliorare progetti che vedete in giro. Alzate l'asticella della qualità.

...continua a leggere "Organizzare un progetto invece di aspettare"

Ultima modifica il 17 luglio 2014 alle 14:25

Português do Brasil: Evento VALETEC 1
Português do Brasil: Evento VALETEC 1 (Photo credit: Wikipedia)

Una buona idea per avere a che fare con persone interessanti è andare a vedere presentazioni, anteprime, mostre, ecc. Conoscere cosa si muove nel vostro mondo e sapere chi fa cosa e come vi dà un'architettura nella quale potete individuare con certezza il momento e le persone giuste per il vostro re-inserimento sociale e lavorativo. Tutto questo vi evita, insomma, di navigare alla cieca. Potrete così non incorrere in una serie di stancanti frustrazioni.

Questa la mossa che vi suggerisco oggi per il percorso in dieci giorni attorno al modo delle relazioni.

...continua a leggere "Come approfittare al meglio degli eventi"

Mappa mentale agosto 2013
Mappa mentale per planning agosto 2013. Cliccate sull'immagine per ingrandirla.

È il più caldo e afoso di tutto l'anno, è quello che picchia di più e colpisce il nostro pianeta con i suoi raggi diretti e perpendicolari. Viene chiamato solleone. Tutti noi cerchiamo più o meno scampo salvo chi ama l'abbronzatura. C'è tuttavia una pianta che gira di continuo il suo capolino verso il sole: è il girasole che ho scelto come immagine centrale della mia mappa mentale che si vede qui sopra. Altri non è che un disegno che illustra il tema della mappa: il mese di agosto di quest'anno o, meglio, il mio planning personale per questo periodo. Anche se non ne avete mai vista o realizzata una non è complicato comprenderla. Somiglia, infatti, al fiore centrale che ho disegnato. Dal centro partono, come si può vedere, i principali rami che sono gli aspetti più importanti della pianificazione che ho scelto. Potrei scriverli sotto forma di scaletta ma la tecnica che uso ha i suoi vantaggi. Ad esempio l'immediatezza che solo le immagini comunicano e la facilità con cui realizzano interazioni con i neuroni del cervello. 

Le mappe mentali sono potenti strumenti di rappresentazione grafica del pensiero per organizzare ogni risorsa nella propria vita.

Così con questo ultimo post voglio raggiungere due obiettivi:
  1. parlarvi dei progetti e delle iniziative che sto seguendo sperando di avervi come collaboratori e interlocutori;
  2. farvi vedere come potete usare con efficacia una mappa mentale per pensare e organizzare il vostro tempo.

...continua a leggere "Pianificare il proprio tempo come i girasoli"

1

Ultima modifica il 2 agosto 2013 alle 17:00

The Passage of Time
The Passage of Time (Photo credit: ToniVC)

Considero il tempo una risorsa molto importante. Ne ho un rispetto sacro. Chi mi conosce, per esempio, sa bene che è difficile che io arrivi in ritardo ad un appuntamento. Sono, poi, scrupoloso nel pianificare la mia agenda. Non tanto perché non mi piace perdere tempo ma piuttosto perché amo viverlo con la massima qualità. Conosco anche il valore delle improvvisate, degli eventi decisi all'ultimo istante e ai quali è bene ogni tanto lasciarsi andare. Ma il tempo resta un dono così prestigioso che ne ho un timore pudico. Anche laddove mi sembra di avere qualcosa che valga la pena condividere. Per questo sono piuttosto sobrio, per fare un altro esempio, nell'invitare le persone agli eventi attraverso Facebook. Limito le occasioni in questi casi. Spesso ricorro solo a qualche annuncio in bacheca. Questo non vuol dire che io non crei e non cerchi, in qualche modo, di condividere avvenimenti, manifestazioni, spettacoli nei quali sono coinvolto in prima persona o che mi sembra degno segnalare. Chi frequenta questo blog sa benissimo che è anzi l'argomento di cui parlo di più, amo raccontare i dettagli e dare delle anteprime. E continuerò sempre a farlo. Oggi voglio darvi due strumenti per condividere con facilità il vostro prezioso tempo con me se ne avrete piacere.

...continua a leggere "Condividete il vostro prezioso tempo con me"

1

Ultima modifica il 8 settembre 2017 alle 17:17

October leaf drenched
October leaf drenched. Karl-Ludwig G. Poggemann.

Non so se tutti hanno capito, Ottobre la tua grande bellezza: | nei tini grassi come pance piene prepari mosto e ebbrezza, prepari mosto e ebbrezza... | Lungo i miei monti, come uccelli tristi fuggono nubi pazze, | lungo i miei monti colorati in rame fumano nubi basse, fumano nubi basse...

Così canta ottobre Guccini nella Canzone dei Dodici Mesi. Ottobre è infatti mese di vendemmie e quindi di mosto ed ebbrezza. Ma non è solo il momento dell'anno in cui si riempiono le botti, per molti è anche il mese della birra bavarese con l'Oktoberfest. Per me è il mese che porta sulla mia tavola due frutti che trovo sublimi, persino evocativi, come i cachi e i melograni. Per altri magari sarà il mese delle castagne. Sono davvero eccezionali le varietà di frutti ed ortaggi di questo periodo. È il mese in cui si torna a fare sul serio con tutti gli impegni: lavoro, scuola, ecc. Si torna a frequentare anche i luoghi chiusi come il cinema a proposito del quale consiglierei soprattutto tre uscite:

  1. È stato il figlio, il film di Daniele Ciprì in cui ho lavorato anche io;
  2. On the Road;
  3. Io e te, di Bernardo Bertolucci.

...continua a leggere "La mappa d’ottobre 2012"

2

Ultima modifica il 22 settembre 2018 alle 8:15

Mercoledì 30 maggio 2012, cari amici e cari lettori del blog, vi invito a 1 2 Many Cam Show (one to many cam show), primo esperimento alle ore 21 su Tirradeo.com. Si tratta di un esperimento di show attraverso la web cam che terrò per voi. Durante questo show improvviserò, ovviamente in diretta, storie, monologhi, poesie grazie ai temi, ai suggerimenti, alle idee che voi stessi darete.

1 2 Many Cam Show, primo esperimento è dunque un posto online dove mercoledì 30, di sera, ritrovarsi tra amici. E' una videochat con una moderatrice graziosa e perspicace come la mia amica ungherese Noemi Morvai. E' la possibilità di essere privilegiati partecipanti ad un piccolo esperimento di format nel web al quale vi chiedo di prestarvi con curiosità  e voglia di interagire un po'.

Durante questa serata darò vita a delle improvvisazioni teatrali in diretta dalla web cam con temi e suggerimenti che voi consegnerete alla moderatrice e che lei sceglierà poi per me. Potrete quindi vedere come un semplice fatto si trasforma in una scena o in una storia, come da una singola parola si può arrivare a un monologo e a una poesia estemporanea, potrete vedere all'opera dei personaggi immaginari scelti da voi e veder nascere storie imprevedibili, che mai nessuno ha narrato e che non si ripeteranno mai più.

I protagonisti di questa serata saranno tre:

  1. voi stessi con le idee, i temi, i suggerimenti le curiosità, i commenti che vorrete fornire;
  2. la moderatrice e co-fondatrice di Tirradeo Noemi Morvai, bella e simpatica traduttrice ed insegnante di lingue;
  3. io che sono un attore con esperienze di teatro sia di prosa sia popolare e di improvvisazioni teatrali da un po' di anni a questa parte, curioso di tante novità che si muovono nel web, sperimentatore delle possibilità della rete.

Credo proprio che valga la pena di stare insieme mercoledì 30 in questa bella realtà che sta diventando Tirradeo, che si definisce il primo ed unico radiosocialvideo, del quale ho già parlato in questo mio blog in occasione di due eventi che vi ho già tenuto: M'irradeo d'immenso e DallAmericaVitale.

Nei prossimi giorni scriverò dei post on ulteriori dettagli su questo evento e potreste anche ricevere l'invito su Facebook. Chi usa google calendar lo può già aggiungere al suo calendario: Segnatevi data e orario e non mancate. mercoledì 30 maggio 2012 alle ore 21 su Tirradeo. Invitate anche i vostri amici. A presto.

Enhanced by Zemanta