Vai al contenuto

Ultima modifica il 30 settembre 2012 alle 11:38

Il sogno di Hans
Il sogno di Hans. Di acido nucleico.

Quante volte di fronte ai dei problemi siamo seri e concentrati? Quante volte ci succede di essere tesi, di fare grandi sforzi ma di non intravedere nemmeno la soluzione?

Un cittadino ateniese, al vedere
Esopo in una frotta di ragazzi
giocare a noci, si fermò di botto
e rise come se vedesse un folle.
Più maestro che vittima del riso
intese il vecchio, e piazzò sulla via
un arco con il nervo rallentato:
"Orsù , o sapiente, interpreta il mio gesto",
disse. Si fece gente. Quello pensa,
suda, ma non fa luce sull'enigma,
finché s'arrende. E il saggio vittorioso:
"L'arco si spezza se sta sempre teso,
se lo rallenti è pronto al tuo volere".
Così l'anima deve anche giocare
per essere più valida al pensiero.
Fedro, Favole.

...continua a leggere "I problemi e l’arco sempre teso"