Vai al contenuto

7

Ultima modifica il 20 agosto 2018 alle 18:23

Paroles
Paroles (Photo credit: Livia Iacolare)

Cari Tirradeani, cari lettori del blog e cari amici di ogni origine e provenienza, sono felice di annunciarvi il numero zero di M'irradeo d'immenso: una diretta live settimanale che terrò ogni sabato alle ore 18 (fino alle 19) su Tirradeo.com. Gli amanti della poesia o coloro che sono freschi di studi, soprattutto letterari, noteranno che ho rubato il titolo a Mattina di Giuseppe Ungaretti:

M'illumino
d'immenso.

Come si può vedere è una poesia brevissima, solo due versi cortissimi, solo due parole. Forse la poesia più breve al mondo. Ed è proprio al poetar breve che voglio dedicare la mia diretta che, spero, terrò ogni sabato pomeriggio. Voglio infatti presentare poesie brevi come tanka, haiku e altre forme della poesia giapponese ma anche alle forme brevi italiane, come ad esempio i sonetti, o di altra origine. Leggerò di volta in volta delle brevi poesie alle quali poi dedicherò un rapido commento, qualche nota per comprenderle da un lato, per quel che si può, e dall'altro per illuminare un po' il nostro sabato del villaggio. Ricordate, infatti, il canto di Giacomo Leopardi che si intitola appunto Il sabato del villaggio e che esordisce così:

La donzelletta vien dalla campagna,
In sul calar del sole,
Col suo fascio dell’erba; e reca in mano
Un mazzolin di rose e di viole,
Onde, siccome suole,
Ornare ella si appresta
Dimani, al dì di festa, il petto e il crine.

M'irradeo d'immenso sarà quindi un po' il nostro sabato del villaggio in diretta live attraverso le webcam: quella mia che farò da animatore e quella vostra se avrete il piacere di interagire con me, oltre che vedermi. In questo mio blog ho parlato altre volte di Tirradeo, in occasioni di un paio di serate in cui sono stato ospite e in occasione di un vero e proprio show che è andato on air attraverso questa piattaforma: 1 2 Many Cam Show, che tornerà in autunno. Tirradeo è un'idea che a me piace molto perché è un posto molto interattivo, dove la trasmissione non la fa il conduttore da solo, ma dove ci si può vedere e sentire, insieme, per dare un contributo, presentare un'idea, fare delle domande e molto altro ancora. Insomma Tirradeo può illuminare quel che resta dell'estate in attesa dell'autunno, può ricaricarci di immenso e di infinito, che sono gli spazi secondo me propri di Agosto, che ne dite?

...continua a leggere "M’irradeo d’immenso, nuovo appuntamento con il poetar breve"