Vai al contenuto

3

Ultima modifica il 1 maggio 2018 alle 17:27

An Evening with Trixie Little and the Evil Hat...
An Evening with Trixie Little and the Evil Hate Monkey and Friends (Photo credit: A.Currell)

In un suo recente post Seth Godin parla di Tre lezioni di marketing da Brodway. Sono molto illuminanti per i gruppi che vogliono fare spettacoli e promuoversi ma non solo. Queste tre considerazioni sono ottime anche per tutte le piccole organizzazioni.  Perciò ho deciso di parlarvene e di confrontarle con alcune situazioni che vedo in giro nella realtà italiana.

...continua a leggere "Il marketing dei piccoli gruppi"

Se devi fare una sorpresa rendila drammatica. Perché? Perché attirerà molto di più l'attenzione, semplice. Come accade in questo video.

Tutto quello che i destinatari devono fare, in questo caso, è schiacciare un bottone. Dopodiché può succedere di tutto. Una tv belga ha pensato di pubblicizzare così il suo canale ad alta definizione, così alta che ci puoi finire dentro, come nel sequel della pubblicità.

Disneyland 14
Disneyland 14 (Photo credit: William Shewbridge)

In questo altro caso le conseguenze sono ancora più drammatiche. Infatti nello striscione finale si parla di "dose quotidiana di dramma", quella dose che ci fa salire l'adrenalina perché siamo parte di un'avventura. Lo stesso meccanismo, a pensarci bene, dei parchi ricreativi e tematici o, se vogliamo, dei luna park. Che cosa chiedono le persone a Disneyland o a Gardaland? Vivere una storia, a grande contenuto drammatico, in totale sicurezza e relax. Lo stesso accade con le crociere e con i centri commerciali. Si tratta di una grande domanda di spettacolo.

...continua a leggere "La quotidiana dose di dramma per divertirci"

1

Cartello elettorale di Gianfranco Rotondi
Cartello elettorale di Gianfranco Rotondi apparso a Milano.

A chi ha rubato Gianfranco Rotondi lo slogan che si vede sotto il suo nome? E' sin troppo facile capirlo, visto che ci gioca su a bella posta, pensando di fare una genialata. Se quello slogan a malapena funzionava per i formaggi filati figuriamoci se può funzionare per un salamino come Rotondi. A quale favolosa agenzia di comunicazione si sarà rivolto? E dove avrà preso questa agenzia i suoi dipendenti? In un centro commerciale con lo sconto prendi 100 e paghi 1? E questa agenzia lavora solo per questo politico o anche per altri? Vediamo un po'...

Forse è la stessa agenzia a cui si è rivolto Laqualunque? Che nel suo caso hanno ripreso almeno uno dei suoi cavalli di battaglia: "Lu pilu". E facendo il verso al mitico "I have a dream" di Marthin Luther King. D'altronde ognuno ha la sua retorica. La retorica di Laqualunque è una retorica non diversa da quella di quell'altro bellimbusto del nostro presidente del consiglio. Che, a sua volta, ricorda quella di colui che comandava in Italia prima che arrivasse la Costituzione.

Cetto Laqualunque, Qualunquemente
Cetto Laqualunque, Qualunquemente

A proposito, come si comunicava a quei tempi? Ce lo ricorda il terzo dei tre pannelli pubblicitari che ho fotografato a Milano l'altra sera e che vi propongo in questo post.

Cartello Pin Up
Cartello pubblicitario apparso a Milano.

Inutile dire che dei tre cartelli quello che preferisco è questo qui su. Altro che fiducia o pilu! Più di quelli può la malizia. A buon intenditor...