Vai al contenuto

2

Oggi sono molo orgoglioso di presentarvi ben dieci spunti su come coltivare le vostre relazioni interpersonali, specie dopo un periodo in cui, per vari motivi, avete dovuto metterle da parte. A ciascuno di essi ho dedicato un post che sviluppa ogni aspetto nel concreto, con precisi strumenti che potete utilizzare da subito e a costo zero o quasi. Ho scritto, infatti, i post pensando alla massima integrazione possibile tra il mondo online e quello offline e quindi ci saranno attività da fare grazie a dei tool che vi aiuteranno nei social network e altre più tradizionali, analogiche diciamo. Così magari avverrà che potremo approfittare al meglio dei profondi interscambio a distanza da un lato e dall'altro potremo sfruttare fino in fondo del contatto umano, vis à vis. Sia chiaro che non si tratta di un elenco definitivo ma almeno è qualcosa da cui partire. Magari potete arricchirlo con i vostri commenti personali.  Il mio obiettivo, infatti, non è darvi una lezione sull'argomento ma un confronto per trovare le strategie e le risorse migliori.

Come coltivare al meglio le relazioni personali in dieci passi. Condividi il Tweet

 

...continua a leggere "Coltivare al meglio le relazioni personali in dieci passi"

Da un po' di tempo a questa parte in questo blog sto ragionando intorno all'argomento dello sviluppo delle proprie relazioni interpersonali soprattutto professionali in special modo dopo un periodo di stallo. Nel post precedente, ad esempio, ho parlato della necessità di scrivere lettere di ammirazione pubbliche. Prima ancora dell'opportunità di scrivere recensioni. Uno step che vi può dare molti interessanti contatti se in un certo momento ne siete sprovvisti può essere offrire gratuitamente un proprio prodotto o servizio. Se non vi costa troppo potrebbe essere l'idea giusta per attrarre nuovi clienti, nuove persone, nuovi collaboratori, nuovi amici. Lo fanno quasi tutti gli artigiani, ad esempio, quando offrono campioni delle loro creazioni. Ci sarà qualcosa che possiamo realizzare e che può far sviluppare le vostre capacità relazionali. A seconda del prodotto o servizio offerti dovremmo poter avere a che fare con persone diverse. Meglio ancora se il prodotto o servizio è così personalizzato da raggiungere il singolo. Addirittura possiamo immaginarci in una situazione in cui  una delle persone che conosciamo ha bisogno di un particolare oggetto che magari non si può permettere. Se ci è possibile realizziamolo e regaliamoglielo. Questa persona sarà per noi il miglior testimonial che potremmo avere. L'ideale, dunque, è il pezzo unico o il servizio su misura o magari il mix delle due cose. "La persona al centro" non dovrebbe essere solo uno slogan. Se è così siamo fuori strada. E più piccoli si è più si ha la possibilità di riuscirci. Perché davvero possiamo partire dall'ascolto di uno specifico bisogno e attrezzarci per esaudirlo. Là fuori è pieno di gente che ci ringrazierebbe a vita se lo facessimo.

...continua a leggere "Offrire un prodotto o un servizio per conoscere le persone"

4

Ammirate qualcuno? Vorreste essergli simile? Fatevi raccontare come ha fatto. Tutti amano dare consigli e parlare della propria storia. Può essere la mossa giusta per iniziare a farvi amico qualcuno che per voi conta. È chiaro che dovete farlo con sobrietà e leggerezza, che non dovete tediarlo con ogni sorta di domanda e problema. Scrivetevi le 4-5 cose che davvero vorreste sapere. Dichiarate la vostra ammirazione sincera, con dettagli precisi. Poi chiedete i consigli e infine ringraziate. Provate, quindi, a mettere in pratica i suggerimenti che vi sono stati dati e verificate cosa funziona aggiornandolo sui vostri progressi. Potreste così trovare un mentore, merce rara di questi tempi.

...continua a leggere "Cambiare vita grazie a un mentore"

 

People in conversationAlle volte invece di aspettare chissà quale chiamata è bene creare un progetto e chiamare dei partner a collaborare. Se Maometto non va alla montagna vi tocca rimboccarvi le maniche. Si tratta del ribaltamento della situazione: siate voi ad organizzare invece di aspettare di essere coinvolti in qualcosa. Fate in modo che le persone decidano e facciano a gara per esserci. Create, quindi, un gran bel progetto che tutti ammirano e del quale viene voglia di parlarne. Questo richiederà molto tempo ed energie ma è il prezzo da pagare per creare qualcosa di straordinario e coinvolgente. E non abbiate paura di parlarne subito e apertamente. Dimenticate ogni timore che vi copino. Nessuno potrà mai fare qualcosa così come lo fate voi, con le vostre idee, il vostro taglio, il vostro savoir faire. Sono queste doti, infatti, che gli altri apprezzeranno e che li spingerà a cercare di collaborare con voi. vi dirò di più: siate voi stessi a copiare e migliorare progetti che vedete in giro. Alzate l'asticella della qualità.

...continua a leggere "Organizzare un progetto invece di aspettare"

The Path.....
The Path..... (Photo credit: rogilde - roberto la forgia)

Come possiamo curare al meglio le nostre relazioni, sia professionali sia private? Come possiamo fare ad averne di nuove, interattive, intense? Dove possiamo procurarcele e come? Sono le domande alle quali in questo periodo nel mio blog sto cercando di rispondere attraverso il Corso breve e pragmatico di relazioni pubbliche che sto postando un pezzo alla volta. Siamo giunti a metà percorso: siamo al quinto post sui previsti dieci post complessivi. Oggi vorrei fermarmi insieme a voi, ricapitolare le tappe e fare qualche riflessione, così da aiutarvi, tra l'altro, a fare pratica sui punti esposti. Ecco qui gli articoli:

  1. siamo partiti da La mossa dei neuroni-specchio, vale a dire la prima mossa da fare per riattivare le proprie energie e conoscere gente nuova dalla quale lasciarsi stimolare;
  2. subito dopo abbiamo fatto La mossa dei blogger, cioè quella di scrivere post per attivare gli scambi;
  3. poi abbiamo cercato di capire come approfittare al meglio degli eventi;
  4. ci siamo dopo soffermati su come fare buona impressione ad una festa;
  5. infine abbiamo parlato del segreto per suscitare l'interesse dei migliori professionisti.

...continua a leggere "Cinque buone pratiche per relazioni di successo"

Governor Roosevelt poses with Al Smith for a p...
Governor Roosevelt poses with Al Smith for a publicity shot in Albany, New York, 1930 (Photo credit: Wikipedia)

Un buon modo per interagire con possibili collaboratori molto qualificati è quello di individuare i professionisti di riferimento della propria nicchia e iniziare delle conversazioni. Parliamo di questo oggi per il breve viaggio attorno al mondo delle relazioni che vi sto proponendo.

Potreste iniziare dagli elenchi dei vostri professionisti di riferimento. Poi cercate di sapere tutto di loro e quindi provare a stabilire un dialogo sulla base di ciò che sta loro a cuore. Cercate di conoscere bene uno o due argomenti e incuriosite i vostri interlocutori. Loro ameranno sentir parlare dei loro interessi e vi dovrebbero dar retta da subito, se sapete  farlo in modo amabile e disinteressato.

...continua a leggere "Come suscitare l’interesse dei migliori professionisti"

1

Party
Party (Photo credit: Moyan_Brenn)

Dovete farvi degli amici. Perciò non potete evitare locali e feste. Questo non vuol dire che dovete diventare i Jep Gambardella della mondanità, tuttavia dovete avere a che fare con le persone laddove esse si trovano. Parliamo di questo argomento, oggi, a proposito del nostro piccolo corso sulla costruzione delle relazioni.

...continua a leggere "Come fare buona impressione ad una festa"

Ultima modifica il 17 luglio 2014 alle 14:25

Português do Brasil: Evento VALETEC 1
Português do Brasil: Evento VALETEC 1 (Photo credit: Wikipedia)

Una buona idea per avere a che fare con persone interessanti è andare a vedere presentazioni, anteprime, mostre, ecc. Conoscere cosa si muove nel vostro mondo e sapere chi fa cosa e come vi dà un'architettura nella quale potete individuare con certezza il momento e le persone giuste per il vostro re-inserimento sociale e lavorativo. Tutto questo vi evita, insomma, di navigare alla cieca. Potrete così non incorrere in una serie di stancanti frustrazioni.

Questa la mossa che vi suggerisco oggi per il percorso in dieci giorni attorno al modo delle relazioni.

...continua a leggere "Come approfittare al meglio degli eventi"

1

Ultima modifica il 14 maggio 2018 alle 16:43

Young Woman Blogging, after Marie-Denise Villers
Young Woman Blogging, after Marie-Denise Villers (Photo credit: Mike Licht, NotionsCapital.com)

Un buon interessante passo che si può compiere per avere degli scambi di informazioni, opinioni, interessi è scrivere e condividere post su opportunità e progetti. Ci avete mai pensato per curare i rapporti con persone che vi interessano? I blogger sì ed è questa una delle ragioni per cui ogni giorno postano qualcosa. Ed è la mossa che vi suggerisco in questa seconda tappa del percorso intorno alle relazioni pubbliche che ho cominciato ieri parlandovi della mossa dei neuroni-specchio. Oggi, invece, vorrei parlare con voi di un secondo passo che potreste fare: scrivere articoli.

...continua a leggere "La mossa dei blogger"

6

#26: vilayanur ramachandran
#26: vilayanur ramachandran (Photo credit: mielconejo)

Come promesso da oggi per i prossimi dieci giorni su questo blog si parla di Relazioni Pubbliche. Ho già spiegato nel post di introduzione i motivi per cui ho deciso di farlo e le modalità con cui avverrà. Ogni giorno mi limiterò a lanciare in qualche riga il tema e poi lascerò la parola ai vostri commenti. Iniziamo! 😉

La prima mossa da fare per riattivare le proprie energie e conoscere gente nuova dalla quale lasciarsi stimolare è partecipare a workshop, laboratori, corsi. L'obiettivo può essere quello, magari, di stabilire una lunga relazione. Ma già il fare un pezzo di strada insieme rimette in moto la propria socialità. Il consiglio è di cercare tutte le informazioni sulle persone che vi partecipano appena la lista dei partecipanti è nota. Così da avere punti di interesse su cui instaurare un rapporto. E oggi grazie ai social network questo compito è semplice e stimolante. L'ideale è segnarsi il nome e cognome di ciascuno e di appuntarsi le principali informazioni in una mappa mentale.

...continua a leggere "La mossa dei neuroni-specchio"